Esplora contenuti correlati

Monasteri e luoghi di culto

Valse al prestigio di Scandriglia nei vari secoli ospitare nel proprio territorio uno dei più grandi ed importanti monasteri della Sabina: il monastero di S. Salvatore Minore, costruito nel secolo XI dal Marchese Uberto in espiazione dei suoi delitti e per suggerimento di San Domenico da Foligno che ne fu il primo abate.

Sovrasta l’amena cittadina da un picco roccioso il convento di San Nicola, costruito nel secolo XVI; ci resta un trittico in tavole dipinte a tempera con San Nicola, un angelo e la Pietà della scuola del 300.

Tra i santuari che il popolo sabino ha eretto nel corso dei secoli, in onore della B. Vergine Maria, quello di S. Maria delle Grazie ha una sua particolare importanza. Per il suo rinomato Convento e i Santi e servi di Dio che l’ hanno abitato, per i numerosi prodigi che i fedeli vi hanno ricevuto dalla Madre di Dio, per il suo patrimonio storico ed artistico nonché per la sua incantevole posizione panoramica, il suddetto santuario merita a buon diritto di essere chiamato: “PERLA DELLA SABINA” stupendamente incastonata nella viva tradizione della sua gente e nel verde argenteo delle sue colline.

La chiesa parrocchiale “S. Maria Assunta” fu costruita nel secolo X, ciò risulta da un’epigrafe situata nella stessa chiesa. In essa sono conservate pitture del 500 e del 600.

Condividi: